CRISTINA SASO

Nata a Roma, inizia i suoi studi di danza al Balletto di Roma. All’età di 14 anni viene premiata da Carla Fracci in un concorso all’Isola di Capri e vince una borsa di studio per la Princee Grace Academy di Monte-Carlo diretta da Marika Besobrasova dove rimane per un anno. Prosegue poi i suoi studi a Monaco, in Germania, con Konstanze Vernon presso la Ballet School Heinz Bosl Stiftung.

La sua carriera professionale inizia nel 1993 al Teatro dell’Opera di Roma con la direzione di Vladimir Vassiliev. L’anno successivo entra nel Corpo di ballo del Teatro San Carlo di Napoli dove rimane per dieci anni interpretando ruoli principali e da solista sotto la direzione di Roberto Fascilla, Elisabetta Terabust e Luciano Cannito. Nel 2004 danza per una stagione negli Stati Uniti, con il Tulsa Ballet. Nel settembre 2005 torna a Roma, nel Corpo di ballo del Teatro dell’Opera, dove tutt’oggi lavora. Tanti i ruoli e i balletti interpretati anche come solista e prima ballerina nel corpo di ballo capitolino sotto la direzione di Carla Fracci, Misha Van Hoecke and Eleonora Abbagnato.

Il suo repertorio include i maggiori balletti classici di repertorio che ha interpretato in diverse versioni coreografiche: Giselle (Carla Fracci, Ricardo Nunez, Patricia Ruanne, Patrice Bart), Lo Schiaccianoci (Jean-Yves Lormeau, Amedeo Amodio, S. Muchamedow, Luciano Cannito, Derek Deane), Romeo e Giulietta (Kenneth MacMillan, John Cranko, Patrice Bart), Lago dei Cigni (Ricardo Nunez, Galina Samsova, Christopher Wheeldon, Benjamin Pech, Patrice Bart) e Raymonda (Loris Gay, Rudolf Nureyev).Ha inoltre interpretato numerosi capolavori del Novecento firmati da George Balanchine (SerenadeWalpurgisnachtWho CaresLa ValseLa ChatteLe Bal), Roland Petit (Pink Floyd BalletDuke Ellington BalletL’ArlesienneCarmenCoppelia), Alvin Ailey (The River), Frederick Ashton (RhapsodyThais), Martha Graham (Diversion of Angels), Hans van Manen (Grosse Fugue), José Limon (The Moor’s Pavane), Massine (Pulcinella) e coreografie di autori contemporanei tra cui Youri Vamos (Carmina Burana), Paul Chalmer (La GitanaLa Vestale), Renato Zanella (Alles WaltzerPeer Gynt), Luciano Cannito (Dal Faust di Goethe), Maurizio Wainrot (A Streetcar named Desire).Dal 2019 è maître de ballet e assistente nelle maggiori produzioni del balletto del Teatro dell’Opera di Roma.In questi ultimi anni ha lavorato anche in ambito internazionale tenendo masterclass in Indonesia, Malesia e Giappone. Dal 2019 è anche talent scout e insegnante ospite dell’European School of Ballet di Amsterdam diretta da Jean Yves Esquerre.

Tutti i partecipanti a Moncalvo in Danza (studenti, docenti, tutor e staff) devono presentarsi al check-in con la documentazione dell’esito di tampone antigienico o molecolare NEGATIVO eseguito entro le 72 ore precedenti all’arrivo in struttura.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi